Partecipazione? No grazie!

  • by

logo patto sindaci_it

Ieri pomeriggio cercavo il regolamento edilizio del Comune di Palermo e casualmente mi imbatto in un articolo pubblicato il 9 luglio scorso. Si parla di PAES, Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile. Per quanti di voi non lo sapessero, si tratta di un piano redatto dai comuni europei che volontariamente scelgono di aderire al Patto dei Sindaci, un impegno pubblico all’abbattimento del 20% delle emissioni climalteranti entro il 2020. Le azioni da mettere in pratica per il raggiungimento degli obiettivi spaziano dalle attività di sensibilizzazione alla realizzazione di infrastrutture cittadine per la mobilità sostenibile.

Bè…lo sapevate che il Comune di Palermo ha aderito al Patto? Lo sapevate che il Comune ha predisposto il Piano? Lo sapevate che sono previste azioni per un investimento totale di € 1.182.957.363,07??? Avete letto bene..più di UN MILIARDO DI EURO.

Se ci trovassimo di fronte all’ennesima presa d’iniziativa della nostra amministrazione senza coinvolgere realmente i cittadini, non sarei di certo molto stupito. Il punto è che il Patto dei Sindaci è un programma europeo FONDATO sulla partecipazione dei cittadini e degli stakeholder nell’identificazione delle azioni da inserire nel Piano.

Quindi scorro velocemente il testo del Piano fino alla sezione della “Partecipazione” (non per niente fra le prime del documento) cercando di capire come il Comune abbia interpretato il proprio DOVERE di concertazione pubblica. Questo è quanto si può trovare:

“1.5 Coinvolgimento dei cittadini

La sensibilizzazione della cittadinanza dovrà prevedere lo svolgimento di azioni informative volte alla
diffusione dell’iniziativa Patto dei Sindaci, degli impegni presi e delle azioni previste dal Comune, nonché
l’utilizzo di strumenti che possano stimolare azioni concrete da parte dei cittadini, per il raggiungimento
degli obiettivi prefissi. Al termine del processo di approvazione del PAES, sarà lanciata una campagna
informativa per il coinvolgimento diretto degli stakeholders e dei cittadini, nella riuscita effettiva delle azioni
previste dal Piano stesso.”

Quindi cari cittadini..state tranquilli VERRETE INFORMATI!

Per maggiori dettagli ecco il link all’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *